Verbale n. 46

Seduta del 02.02.2006

 

L’anno 2006, il giorno 02 del mese di febbraio alle ore 10:30 si riunisce, regolarmente convocato, presso la sala riunioni situata al IV piano, il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) della Biblioteca di Area Tecnico-Scientifica (BATS).

Risultano presenti:

· Dott. Ingrid Carbone Dip. Matematica - Presidente
· Prof. Amalia Carpino Dip. Biologia Cellulare
· Prof. Francesco Neve Dip. Chimica

 · Dott. Iolinda Aiello           

Dip. Chimica
· Prof. Calogero Pace Dip. DEIS
· Ing. Gianluca Aloi Dip. DEIS
· Dott. Liliana Bernardo Dip. Ecologia
· Prof. Gaetano Zimbardo  Dip. Fisica
· Dott. Rita Guzzi  Dip. Fisica
· Dott. Giovanni Golemme Dip. Ingegneria Chimica
· Prof. Aljosa Volcic Dip. Matematica
· Ing. Carmine de Bartolo Dip. Meccanica
· Ing. Giuseppe Artese Dip. Pianificazione Territoriale
· Sig. Mariano Greco Personale BATS
· Sig. Francesco Lavorato Personale BATS

 Risultano assenti giustificati:

· Dott. Dora Garropoli Direttore BATS 
· Ing. Ernesto Ausilio  Dip. Difesa del suolo
· Prof. Franco Furgiuele Dip. Meccanica
· Dott. Rocco Rongo Dip. Scienze della Terra
· Dott. Maurizio Sonnino Dip. Scienze della Terra
· Prof. Luciano Ombres Dip. Strutture
·  Ing. Paolo Lonetti Dip. Strutture

Risultano assenti:

· Prof. Maria Luisa Panno Dip. Biologia Cellulare
 · Prof. Enrico Conte   Dip. Difesa del suolo
 · Prof. Marcello Canonaco Dip. Ecologia
· Prof. Brunello Formisani  Dip. Ingegneria Chimica
· Prof. Sergio D'Elia Dip Pianificazione Territoriale

 

 

Alle ore 10:50, constatata la presenza del numero legale, il Presidente dichiara aperta la seduta.

 

In assenza della Dott.ssa Garropoli la verbalizzazione viene affidata alla Dott.ssa Aiello.

 

Gli argomenti all’ordine del giorno sono:

 

1.            Comunicazioni

2.           Approvazione verbali sedute precedenti

2 bis.   Contenzioso LUIM

2 ter.   Comitato di Coordinamento delle Biblioteche

3.           Progetto europeo

4.           Carico inventariale dei libri pervenuti dai Dipartimenti

5.           Abbonamenti 2007

6.           Relazione consuntiva sull’attività svolta nel 2005

7.           Varie ed eventuali

 

1. Comunicazioni

 

Il Presidente comunica che:

 

a.       Il Sig. Stillo viene sostituito, in qualità di rappresentante del personale, dal Sig. Mariano Greco, cui il CTS dà il benvenuto.

b.      Le convocazioni del CTS saranno inviate per e-mail e, qualora fosse necessario, per fax, ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 445/00 della Direttiva MIT per l’impiego della posta elettronica nelle pubbliche amministrazioni del 27.11.03.

c.       Il documento, concordato nel CTS del 17.11.05, riguardante la critica situazione finanziaria e inviato per posta elettronica ai membri del CTS il 24.11.05, è stato pubblicato sul Notiziario d’Ateneo e viene allegato al presente verbale e ne costituisce parte integrante (All. 1).

d.      Su mandato del CTS riunitosi il 17.11.05 con nota prot. 1288/05 del 2.12.05 (All. 2) è stata inoltrata risposta negativa alla richiesta di libri in comodato d’uso avanzata dal Direttore del Dipartimento di Strutture.

e.       Così come comunicato per e-mail ai membri del CTS in data 13.12.05, a seguito dell’esito positivo dell’incontro avuto in data 7.12.05 con il Prof. Manlio Gaudioso, Presidente della Commissione Bilancio dell’UniCal, sono state  inoltrate alle agenzie librarie le richieste di rinnovo abbonamenti per l’annata 2006.

f.        E’ pervenuta con nota prot. n. 047424 del 05.12.05 la comunicazione dell’attribuzione alla BATS  in assestamento di bilancio di € 198.726,54 per “Acquisizione materiale bibliografico”, di cui € 54.595,86 prestati dalla BAU; il Presidente ringrazia la Dott.ssa Rita De Battisti, Direttore della BAU, per la sensibilità dimostrata verso la BATS.

g.       E’ pervenuta, con nota prot. n. 002417 del 23.01.06 la comunicazione dell’attribuzione fondi al Sistema Bibliotecario in Bilancio di previsione 2006  di:

·        € 100.000,00      sulla  Cat. 37 Cap. 7  “Dotazione ordinaria biblioteche”

·        € 1.800.000,00   sulla  Cat. 30 Cap. 6 “Acquisizione materiale bibliografico”.

h.       Con nota prot. n. 01/UAB dell’11.01.2006 è stata inviata all’Amministrazione la ripartizione fondi concordata con la BAU e la  Tarantelli; alla BATS, tenendo conto del prestito di cui al punto f, si chiede vengano assegnati:

·        € 31.000,00 per la dotazione ordinaria,

·        € 810.188,23 per l’acquisizione di materiale bibliografico.

i.         In data 27.01.06 sono stati consegnati all’Ufficio Economato dell’Amministrazione Centrale 2.000,00 euro. Tale somma fa parte dei contributi versati dagli utenti per i servizi a pagamento offerti dalla BATS.

j.        E’ avvenuto un regolare tournover nell’assegnazione degli studenti part-time.

k.      Le risorse  derivanti dalla mancata retribuzione del precedente Direttore sono stati utilizzate per rinnovare il contratto al Dott. Eduardo Orlando per un anno, mentre verbalmente (ma non per iscritto) l’amministrazione ha categoricamente vietato di utilizzare tali fondi per la stipula di contratti per assistenti di biblioteca con gli idonei della ben nota selezione.

l.         Il 12.12.05, con nota prot. n. 48126, il Dirigente Amministrativo ha inoltrato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento delle Funzione Pubblica la richiesta di attivazione della procedura concorsuale per i due posti di categoria C1 della BATS e per un posto di categoria C1 della Tarantelli.

m.     Con nota prot. n. 01/06 del 09.01.06 il Direttore della BATS ha chiesto informazioni al Dirigente Regionale del Dipartimento Cultura, Dott. Giacinto Gaetano, in merito a progetti regionali finalizzati al miglioramento dei servizi delle biblioteche e, avendo appreso dell’imminente pubblicazione del bando, sta predisponendo un progetto che coinvolge tutto il personale della BATS.

n.       La Sig.ra Graziella Terranova, distaccata presso la BATS, ha comunicato, con nota prot. n. 52/06 del 25.01.06, la cessazione dal servizio con decorrenza immediata.

o.      La Fondazione Rubettino ha manifestato l’intenzione di proporre alla BATS una convenzione finalizzata alla divulgazione scientifica; non appena il Presidente riceverà una proposta inserirà un punto specifico nell’ordine del giorno del primo consiglio utile.

p.      Sebbene il contratto 2006 per le pulizie sia stato integrato con le pulizie della Galleria, tali pulizie risultano insoddisfacenti, e il Direttore ha provveduto ad effettuare le debite segnalazioni verbali.

q.      Con nota prot. n. 53/06 del 26.01.06 il Direttore ha comunicato all’ARMI che il referente della BATS in merito alla  progettazione preliminare per la realizzazione di un percorso per non vedenti è il Sig. Stillo.

 

Alle ore 11:00  entra  l’Ing.  Artese.

 

  1. Approvazione verbali sedute precedenti

Il Presidente mette in approvazione il verbale n. 43 della seduta straordinaria del 27.09.2005 che viene approvato all’unanimità con l’astensione degli assenti nella medesima seduta.

 

Si passa all’approvazione del verbale n. 44 della seduta del 17.11.05.

Il Presidente chiede ai presenti di modificare la comunicazione o del punto 1 per errata cronologia eliminando il primo periodo, modificando la numerazione degli allegati n. 3 e 4 che, conseguentemente, diventano All. 2 e All. 3, e aggiungendo alla fine la seguente frase:

 

“Con nota prot. 975/05 del 26.10.05 è stata successivamente inviata una ulteriore richiesta (a firma congiunta del Presidente e del Direttore della BATS) (All. 4) per l’assegnazione di unità di personale di categoria C1 con contratti a tempo determinato e per un anno nelle more dell’espletamento del concorso. Tale lettera non ha avuto alcuna risposta.”

Il Presidente si scusa con i presenti per l’errore di verbalizzazione commesso e mette in approvazione il verbale n. 44 modificato come sopra, che viene approvato all’unanimità con l’astensione degli assenti nella medesima seduta.

 

Alle ore 11:10 entra l’Ing. Aloi

 

Si passa all’approvazione il verbale n. 45 della seduta straordinaria del 7.12.2005 che viene approvato all’unanimità con l’astensione degli assenti nella medesima seduta.

 

2 bis.  Contenzioso LUIM

 

Il Presidente illustra quanto avvenuto durante la sua Presidenza.

·                    Nella riunione del 5.3.04, la prima dopo la sua nomina quale Presidente della BATS, il Presidente comunica che in data 27.2.04 la LUIM aveva inviato alla BATS i tabulati relativi alle riviste del 2003 da loro consegnate entro il 31.1.04 (All. 3), sostenendo che “buona parte dei fascicoli previsti sono stati consegnati”, ma che tale circostanza non corrispondente alla realtà giacché la fornitura delle riviste non ha subìto da tempo alcuna integrazione. Nella stessa riunione il Presidente riferisce anche del colloquio avuto il 3.3.04 con il Dott. Macrì dell’Ufficio Legale, il quale l’ha informata che non si è proceduto ad alcuna azione legale nei confronti della predetta ditta in quanto l’Ufficio attendeva l’ultima scadenza del 29.2.04 (termine ultimo concesso dal Prof. Dalpozzo entro il quale la ditta LUIM avrebbe dovuto consegnare tutte le riviste pagate in anticipo dalla BATS) e che, sebbene in data 30.10.03 il CTS avesse chiesto l’applicazione delle penali per le gravi inadempienze riscontrate e il mancato rispetto dei termini contrattuali, tali penali non sono mai state applicate. Nella medesima riunione il Presidente riceve pieno mandato da parte del CTS di chiedere l’attivazione delle procedure legali del caso (si veda il Verbale n. 26, punto 6 dell’o.d.g.).

·              Su mandato del CTS, con lettera del 19.3.04 (All. 4) avente per oggetto “Inadempienze della LUIM s.r.l.” il Presidente chiede che vengano attivate tutte le procedure legali del caso e allega all’uopo quattro elenchi relativi alle annate 2002 e 2003 di riviste scientifiche che risultano pagate alla LUIM e che non sono mai pervenute alla BATS.

·              Nella riunione del 23.3.04 il Presidente comunica di aver ricevuto da un funzionario della BATS una lettera del 26.01.04 inviata dalla LUIM alla BATS che non risultava protocollata, ma che ovviamente il Presidente provvede a far protocollare (All. 5), con la quale la stessa LUIM annulla un buono d’ordine relativo ad alcune riviste del 2003. Il Presidente e il CTS esprimono perplessità e preoccupazione circa il contenuto della lettera e viva preoccupazione circa l’omesso protocollo e l’eventualità che altri importanti documenti giacciano negli uffici senza che ve ne sia traccia ufficiale (si veda il Verbale n. 28, punto 1. h dell’o.d.g.).

·              Nella riunione del 29.6.04 il Presidente informa i presenti che, a seguito della lettera di cui all’All. 4 del presente verbale, l’Amministrazione ha richiesto in data 3.05.04 alla stessa LUIM (All. 6) di documentare le motivazioni che hanno portato al ritardo nella consegna dei periodici alla BATS negli anni 2002 e 2003, dando 30 giorni per rispondere e contestualmente avvisando la ditta che, “perdurando l’inadempimento, questa Amministrazione sarà costretta, suo malgrado, ad utilizzare gli strumenti più opportuni per la tutela delle proprie ragioni” (si veda il Verbale n. 34, punto 6 dell’o.d.g.).

·              Nella riunione dell’11.3.05 il Presidente informa i presenti che, a seguito del sollecito di pagamento inviato dalla rivista “Smart materials and structures” (All. 7) per l’annata 2003 da noi pagata alla LUIM (l’editore, infatti, avendo ricevuto dal Caspur il solo pagamento relativo all’on-line, esige il pagamento del cartaceo, come da contratto), incontra in presenza del Prof. Volcic, Decano della BATS, alla fine del mese di gennaio il Rettore e il Dirigente Amministrativo spiegando la delicatezza della situazione e l’importanza di effettuare tale pagamento e ottenendo la garanzia che l’Amministrazione si sarebbe fatta carico del pagamento (All. 8). Nello stesso incontro il Presidente discute delle inadempienze della LUIM e chiede a che punto siano le procedure legali (essendo trascorsi oramai sei mesi dal termine dato con la lettera di cui all’All. 6 del presente varbale), nonché l’incameramento delle cauzioni: il Dirigente Amministrativo informa il Presidente che le cauzioni relative ai contratti del 2002 e del 2003 sono già state incamerate dall’Amministrazione, e chiede al Presidente di discutere della LUIM in un incontro apposito. Il 20.1.05 il Presidente incontra il Dirigente Amministrativo dal quale riceve copia di una lettera della LUIM (All. 9) datata 29.07.04 e indirizzata alla Direzione Amministrativa: in tale lettera, mai pervenuta alla BATS e inviata in risposta all’ultima richiesta di chiarimenti in merito ai contratti del 2002 e del 2003 di cui all’All. 6, la LUIM sostiene che i fascicoli mancanti non superano il 30% dell’intera fornitura. Non corrispondendo ciò alla realtà, il Presidente invia al Rettore e al Dirigente Amministrativo in data 25.1.05 (All. 10) un’ulteriore lettera circostanziata nella quale viene quantificato il danno relativo alle due annate in questione (le annate non pervenute costituiscono il 66,21% dell’intera fornitura, mentre la cifra necessaria per il loro acquisto è stimata in Euro 620.000,00). In data 23.2.05 il Presidente riceve via fax una nota del 22.2.05 con la quale il Dirigente Amministrativo comunica al Presidente che l’Amministrazione “ha formalmente avviato le procedure legali per il risarcimento dei danni determinatisi a seguito delle inadempienze della Ditta LUIM” (All. 11) (si veda il Verbale n. 40, punto 1.j e 1.k dell’o.d.g.).

·                    In data 1.4.05 il Presidente invia per posta elettronica al Dott. Macrì  il seguente messaggio avente per oggetto “Azione legale contro la LUIM”:

 

Egregio Dott. Macrì,

non riuscendo a parlare con lei telefonicamente ho pensato di scriverle. Due sono i motivi:

 

1. non ho ancora ricevuto per posta la lettera del Dirigente Amministrativo che lei mi ha inviato per fax, con la quale venivo informata che l'ufficio legale aveva attivato le procedure legali per il risarcimento dei danni causati alla BATS dalla LUIM;

2. desidero sapere a che punto si trovi l'azione legale.

 

 Resto in attesa di una cortese e celere risposta.

 

  Ingrid Carbone

Presidente BATS

 

 A tale messaggio segue una telefonata del Dott. Macrì durante la quale egli informa il Presidente che l’Ufficio Legale dell’UniCal non ha titolo a chiedere alcuna informazione all’Avvocatura  Distrettuale dello Stato di Catanzaro cui tale Ufficio si è rivolto. Durante la stessa telefonata il Dott. Macrì informa il Presidente che il recupero cauzionale risulta difficile essendo coinvolte compagnie assicurative. Il 7.4.05 il Presidente riceve per posta ordinaria la lettera di cui all’All. 11.

·        Nella riunione del 13.07.05 il Presidente informa i presenti che avrebbe chiesto al Dirigente Amministrativo chiarimenti circa gli svincoli cauzionali relativi ai contratti stipulati con la Ditta LUIM giacché per la stipula di un nuovo contratto con la Ditta Sproviere (che si occupa delle pulizie nel sistema bibliotecario) il Direttore della BATS ha dovuto dare parere favorevole all'Area Risorse Mobiliari e Immobiliari in merito allo svincolo cauzionale relativo al contratto stipulato nel 2001 con la medesima ditta, mentre per ciò non è mai avvenuto per la LUIM (si veda il Verbale n. 42, punto 1.d dell’o.d.g.).

·                    Non avendo ancora alcuna informazione da parte dell’Ufficio Legale, all’inizio del mese di dicembre 2005 il Presidente chiede verbalmente al Dott. Macrì copia della richiesta inoltrata all’Avvocatura dello Stato (mai inviata alla BATS) e copia delle richieste di incameramento delle cauzioni. A tale richiesta il Dott. Macrì risponde di essersi sbagliato in quanto le richieste di incameramento, in realtà, non sono mai state inviate. Il Presidente informa il Dott. Macrì che nella riunione del CTS prevista per il 7.12.05 avrebbe comunicato al CTS gli ultimi sconcertanti sviluppi.

·                    In data 6.12.05 il Presidente riceve via fax copia della lettera del 2.2.05 inviata dal Dirigente Amministrativo all’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Catanzaro (All. 12).

·                    In data 7.12.05 il Presidente riceve via fax copie di due lettere (All. 13 e  All. 14) inviate lo stesso giorno dal Dirigente Amministrativo rispettivamente alla Universo Assicurazioni S.p.A. e alla Nuova Tirrenia S.p.A. per l’incameramento delle cauzioni: in tali lettere le compagnie assicurative vengono invitate a provvedere, “entro il termine perentorio di quindici giorni dal ricevimento” delle stesse, al pagamento delle somme indicate.

·        In data 23.12.05 il Presidente invia per posta elettronica al Dott. Macrì il seguente messaggio avente per oggetto “Cauzioni LUIM”:

 

Egregio Dott. Macrì,


in merito alle lettere prot. 47644 e prot. 47646 del 6.12.05 inviate dal  Dirigente Amministrativo alla Universo Assicurazioni aventi come oggetto l'incameramento delle cauzioni depositate dalla LUIM per i contratti del 1997 e del 2003, resto in attesa di sapere quale riscontro esse abbiano avuto e, in caso il termine perentorio di 15 giorni trascorra inutilmente, quali azioni legali l'Amministrazione intenda intraprendere.


     Distinti saluti.


     Ingrid Carbone

Presidente della BATS

 

·                    In data 10.1.06 il Dott. Macrì risponde per posta elettronica al Presidente con il seguente messaggio di posta elettronica:

 

Gent.ma Dott.ssa Carbone,


   innanzitutto Buon 2006.


In merito alle cauzioni LUIM, Le comunico che la Nuova Tirrena S.p.A. (che ha prestato garanzia per l'appalto n. 074/02), in data 27/12/05, in riscontro alla nostra richiesta (prot. N. 47646 del 6/12/05), ha invitato l'Università a precisare i motivi dell'inadempimento della Luim (non ho ben capito a cosa si riferiscono, in quanto l'inadempimento, in quanto tale, è una figura patologica del contratto a prescindere dai motivi, che non hanno rilevanza giuridica), chiedendo copia della corrispondenza con la ditta. In questa settimana tale richiesta sarà puntualmente evasa.


La Universo  Assicurazioni S.p.A. (cauzione per l'appalto n. 221/96), invece, non ha dato alcuna risposta alla nostra istanza (prot. N. 47644 del 6/12/05). Attendo un altro po' di tempo (10/15 giorni max) e poi procedo legalmente per l'incameramento della polizza.


   Cordialmente


Giovanni Macrì

 

·                    In data 30.1.06 il Presidente, a seguito del messaggio del Dott. Macrì del 10.1.05, e soprattutto non avendo mai ricevuto da parte di quest’ultimo, nonostante i continui solleciti scritti e orali, alcuna informazione né in merito all’incameramento cauzionale, né in merito al contenzioso, decide di rivolgersi al Dirigente Amministrativo inviando per posta elettronica il seguente messaggio:

 

Egregia Dott.ssa Adamo,


Le inoltro l'ultimo messaggio inviatomi dal Dott. Macrì per chiederLe ragione dell'atteggiamento dilatorio e inconcludente di quest'ultimo.


  Distinti saluti.


    Ingrid Carbone

Presidente BATS

 

·                    In data 31.1.06 il Dirigente Amministrativo invia per posta elettronica al Presidente il seguente messaggio

 

Gentile dott.ssa Carbone,

                  
        l'Avv. Macrì non ha tenuto nei Suoi riguardi alcun "atteggiamento dilatorio ed inconcludente", ha soltanto comunicato, in termini di servizio e di cortesia,  come le Assicurazioni hanno risposto alla richiesta, non dell'Avv. Macrì, ma della Università, di autorizzare l'incameramento delle cauzioni definitive relativi ai due contratti LUIM.

 

   La prego, ancora una volta, di non usare nei confronti degli uffici di questa Amministrazione e del Servizio Legale, sul quale grava, peraltro, la gestione degli Affari Legali di tutte le strutture universitarie, termini che mal si adattano al ruolo che ciascuno è chiamato a svolgere.

 

   Tali termini, infatti, appaiono molto lontani dalla effettiva conoscenza dei tempi, delle valutazioni, delle procedura legali ed amministrative, proprie della contrattualistica pubblica.


        Con l'occasione Le porgo cordiali saluti.


                                Bruna Adamo

  Direttore  Amministrativo

 

che il Presidente inoltra al CTS e che, per il suo contenuto, lo spinge a integrare l’o.d.g. del presente consiglio inserendo questo punto specifico.

 

·                    Prima dell’inizio della presente riunione il Presidente invia al Dirigente Amministrativo il seguente messaggio:

 

     Egregia Dott.ssa Adamo,

il Suo messaggio aggressivo, offensivo e intimidatorio mi sconcerta.

    Non entro nel merito del contenuto poiché tra poco, durante la riunione del Comitato Tecnico Scientifico della BATS fissata la scorsa settimana, il cui ordine del giorno ho immediatamente integrato ad hoc dopo aver ricevuto la Sua risposta, si discuterà della penosa storia della LUIM con particolare riguardo agli ultimi due anni, delle contraddizioni e delle rettifiche dell'Ufficio Legale dell'UniCal ad essa connesse, nonché di questo nostro carteggio.

     Nel frattempo, Le consiglio caldamente di non abusare oltre della mia pazienza e della mia buona educazione, evitando in futuro di rivolgersi a me  come farebbe con un qualsiasi impiegato che sta ammonendo, e non per la prima volta, avvisandolo di una prossima censura.

     La invito, inoltre, a non abusare della Sua posizione e a ricordare che chi Le scrive non è un Suo subalterno, ma è un docente nelle funzioni di Presidente della BATS che non cura gli interessi propri o quelli dei suoi amici, ma agisce esclusivamente nell'interesse della struttura che presiede, e quindi dell'Ateneo.


  Distinti saluti.


    Ingrid Carbone

Presidente della BATS

 

 

Alle ore 11:30 entra la Dott.ssa Guzzi

 

Si apre un’ampia discussione nella quale intervengono l’Ing. Aloi, l’Ing. Artese, la Dott.ssa Bernardo, il Dott. Golemme e il Prof. Volcic, dalla quale emerge una forte preoccupazione per tutte le contraddizioni e le rettifiche dell’Ufficio Legale dell’UniCal, per le evidenti risposte evasive e dilatorie, per la lentezza con cui tale Ufficio si sta muovendo, e per il rischio della prescrizione. Il Sig. Lavorato interviene premettendo di non voler commentare lo scambio di posta elettronica illustrato precedentemente dal Presidente, ricorda che l’ufficio legale e la BATS sono parte della stessa Amministrazione e non fra loro controparti e suggerisce di seguire con attenzione l’evoluzione del contenzioso con la LUIM.

 

Alle ore 12:00 entra il Prof. Neve.

 

Il CTS esprime preoccupazione per l’andamento del contenzioso LUIM; quindi i presenti, al termine della discussione, unanimemente danno pieno mandato al Presidente di predisporre una lettera da inviare al Magnifico Rettore con la quale:

 

1.                 chieda informazioni sullo stato del contenzioso, con particolare riferimento alla richiesta di tutela inviata all’Avvocatura Distrettuale di Catanzaro in data 2.2.05 e alle richieste di incameramento cauzionali inviate alle compagnie assicurative in data 7.12.05,

2.                 chieda che il CTS venga informato tempestivamente su ogni eventuale sviluppo del contenzioso,

avendo il CTS interesse effettivo nel recupero dei beni mancanti, anche in considerazione del notevole danno all’erario che la LUIM ha procurato.

 

Alle ore 12.30 esce il Prof. Pace.

 

2 ter.  Comitato di Coordinamento delle Biblioteche

 

Il Presidente, dopo aver aggiornato i presenti degli ultimi sviluppi, tra cui la posizione dei Sindacati del personale non docente, i quali tramite Messaggero chiedono una diversa composizione di questo Comitato, con la presenza, oltre che dei 3 Presidenti e dei 3 Direttori delle 3 biblioteche di area, di 3 docenti, 3 membri del personale non docente, 3 studenti e del Responsabile del Servizio automazione, informa che nella seduta di dicembre il Senato Accademico ha discusso della composizione del Comitato di Coordinamento delle Biblioteche deliberandone la nuova composizione: 3 Presidenti e 3 Direttori delle Biblioteche. Il Presidente, inoltre, evidenzia che la presidenza del Comitato di Coordinamento delle Biblioteche, con l’attuale Regolamento Generale di Ateneo, non può essere assunta da uno dei tre Presidenti delle Biblioteche, e che tale incompatibilità dovrà necessariamente essere sanata con decreto rettorale.

La nuova composizione appare ai presenti la più ragionevole: la presenza di altre componenti renderebbe più difficile il compito e il funzionamento del Comitato di Coordinamento delle Biblioteche, potendosi anche verificare che una differente e più numerosa composizione dello stesso potrebbero portare ad una politica che è diversa da quella espressa dai vari CTS. Il CTS si dichiara d’accordo con la composizione espressa dal Senato Accademico salvo le perplessità emerse dall’intervento del Sig. Lavorato.

Pertanto, il CTS da’ mandato al Presidente di chiedere al Magnifico Rettore di rendere esecutiva la delibera del Senato Accademico.

 

3. Progetto europeo

Il Presidente illustra brevemente la proposta di un progetto europeo (All. 15), ancora da perfezionare e con titolo da definire, che vede coinvolti alcuni docenti dell’UniCal, l’Università di Napoli “Federico II”, l’Università di Messina, l’Università di Wroclaw in Polonia. Insieme a questi partners accademici sono coinvolti partners industriali quali l’AVR di Catanzaro e il Parco Tecnologico del Piemonte VRMMP. Scopo del progetto è la realizzazione di un videogioco sullo spazio, sul tempo e sullo spazio-tempo che ha come finalità quello di stimolare l’interesse e la curiosità verso la Fisica degli studenti della Scuola Media Superiore, invogliandoli ad iscriversi al Corso di Laurea in Fisica. In particolare, a seconda del raggiungimento di alcuni livelli del videogioco si potrebbero guadagnare dei crediti formativi o il rimborso delle tasse qualora ci si iscriva al corso di Laurea in Fisica. Tale videogioco potrebbe essere distribuito attraverso la rivista Focus, che ha delle riviste “gemelle” anche in altri stati europei.

 

Alle ore 12:45 esce l’Ing. Artese.

 

Il Presidente informa il CTS di aver partecipato ad alcuni incontri preliminari dove erano presenti tra gli altri il Prof. Veltri, il Prof. D’Agostino, il Prof. Piperno e Prof. Bertacchini, nei quali è stato presentato il progetto che prevede anche una mostra itinerante che dovrà essere ospitata dai partners coinvolti. La BATS verrebbe coinvolta nella fase 5 del progetto: dovrà ospitare sul suo sito web il videogioco e occuparsi della gestione di un forum che riguarda il videogioco. Il Presidente informa che la Dott.ssa Marcella Lorenzi, in organico nella BATS, ha le competenze necessarie qualora il progetto fosse finanziato e svolgerebbe questa attività al di fuori del suo orario di lavoro. Inoltre, è prevista per la BATS una quota parte, circa 20.000,00 euro, che non sarà soggetta a rendicontazione e potrà essere usata per spese pertinenti. Si apre un’ampia discussione.

Interviene il Prof. Zimbardo, che si dichiara favorevole ad iniziative di questo tipo, anche se sottolinea che la cifra richiesta per il finanziamento è esagerata e che mancano una serie di informazioni, che sarebbero più opportuno acquisire.

 

Alle ore 13.10 esce la Prof.ssa Carpino, che lascia una dichiarazione con la quale si dichiara contraria alla partecipazione della BATS a questo progetto.

 

Interviene l’Ing. Aloi, che concorda con le osservazioni del Prof. Zimbardo circa la richiesta di maggiori informazioni. Inoltre, rileva che nell’Università della Calabria ci sono le competenze per la realizzazione del videogioco.

Il Presidente risponde che la BATS verrebbe coinvolta solo per ospitare il videogioco e il relativo forum, dal momento che la realizzazione del videogioco vede coinvolti altri partecipanti al progetto, e che per la creazione di un videogioco occorre rivolgersi ad aziende altamente specializzate.

Interviene il Prof. Neve che sottolinea che un’iniziativa di questo tipo è di scarso interesse per le finalità di un’istituzione come la BATS facendo notare, in particolare, che:

-         la richiesta di 2.000.000 € per realizzare un videogioco è esagerata;

-         al momento è esagerato parlare di proposta di respiro europeo dal momento che è coinvolta la sola Università di Wroclaw;

-         la BATS può avere un ruolo nel favorire l’avvicinamento alla cultura e agli studi scientifici attraverso la creazione nella sua pagina Web di collegamenti a Musei della Scienza, a riviste di divulgazione scientifica oppure ad associazioni scientifiche.

L’Ing. Aloi e la Dott. Aiello concordano con l’intervento del Prof. Neve.

Interviene il Dott. Golemme che sostiene di non avere con questi elementi un’idea ben chiara, anche se sottolinea che l’impegno da parte del personale della BATS potrebbe risultare eccessivo.

Il Prof. Neve chiede quindi che si proceda ad una votazione, mentre il Prof. Zimbardo, il Prof. Volcic e il Sig. Lavorato chiedono di rinviare la discussione ad altra seduta.

Il Presidente accoglie la richiesta del Prof. Neve e chiede ai presenti di esprimersi sull’interesse della BATS in un tale progetto.

Sono contrari la Dott.ssa Aiello, l’Ing. Aloi, il Prof. Neve, il Sig. Greco e il Sig. Lavorato; si astiene il Dott.Golemme; sono favorevoli il Presidente, la Dott.ssa Bernardo, l’Ing. De Bartolo, la Dott.ssa Guzzi, il Prof. Volcic e il Prof. Zimbardo.

 

Pertanto, la proposta viene accolta con 6 voti a favore, 5 contrari e 1 astenuto.

 

Il Presidente si impegna a discutere con il CTS le modalità di coinvolgimento della BATS nel progetto non appena saranno note ulteriori e significative informazioni.

 

 

4. Carico inventariale dei libri pervenuti dai Dipartimenti

 

Il Presidente informa i presenti che tutto il materiale bibliografico trasferito alla BATS dalle biblioteche dipartimentali risulta ancora inventariato nei dipartimenti di provenienza. Nel 2002 e nel 2003 il Presidente e il Direttore della BATS, rispettivamente, avevano inviato richieste di discarico e carico inventariale che non avevano avuto alcun riscontro.

Il CTS ritiene necessario e urgente procedere al discarico e al carico inventariale del materiale bibliografico pervenuto dai Dipartimenti e dà mandato al Direttore perché attivi le procedure che riterrà più opportune. Contestualmente, il Presidente invita i presenti ad anticipare ai Direttori dei Dipartimenti che rappresentano e ai Segretari Amministrativi dei rispettivi Dipartimenti dell’imminenza dell’inizio di dette procedure.

 

5. Abbonamenti 2007

 

In considerazione delle difficoltà finanziarie in cui versa la BATS  e del crescente costo delle riviste in abbonamento il Presidente propone ai presenti che la Commissione Libri e Riviste si riunisca per elaborare qualche proposta di revisione delle riviste in abbonamento.

Il Prof. Neve, componente della Commissione, ritiene che la Commissione preposta possa avere un ruolo propositivo solo se avrà a disposizioni informazioni sui rinnovi degli abbonamenti cartacei e on-line, sui contratti CASPUR in scadenza e su possibili margini di trattative per i loro rinnovi, sull’uso delle banche dati attraverso statistiche di accesso.

 

6.  Relazione consuntiva sull’attività svolta nel 2005

 

Il Presidente si scusa con i presenti per non aver inviato la relazione in oggetto, e li informa che essa verrà inserita nuovamente nell’o.d.g della prossima riunione del CTS.

 

5. Varie ed eventuali

Non essendovi altro da discutere, il Presidente ringrazia i presenti e dichiara sciolta la seduta alle ore 13:40.

 

Il Segretario verbalizzante
(Dott.ssa Iolinda Aiello)
 Il Presidente
 (Dott.ssa Ingrid Carbone)

 

 

ALLEGATO 1    ALLEGATO 2    ALLEGATO 3    ALLEGATO 4    ALLEGATO 5    ALLEGATO 6    ALLEGATO 7    ALLEGATO 8    ALLEGATO 9    ALLEGATO 10    ALLEGATO 11    ALLEGATO 12    ALLEGATO 13    ALLEGATO 14    ALLEGATO 15