Verbale n.33

 

Seduta straordinaria del 26.05.2004

 

 

L’anno 2004, il giorno 26 del mese di maggio alle ore 15:00 si riunisce regolarmente convocato,  presso la sala riunioni situata al IV piano, il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) della Biblioteca di Area Tecnico-Scientifica (BATS).

 

Risultano presenti:

 

 

Risultano assenti giustificati:

 

 

Risultano assenti:

 

 

Alle ore 15:30, constatata la presenza del numero legale, il Presidente dichiara aperta la seduta.

 

Gli argomenti all’ordine del giorno sono:        

 

  1. Approvazione del “Regolamento di Funzionamento e Gestione della Biblioteca”
  2. Situazione del Settore Catalogazione e dell’Ufficio Acquisizione Libri.

 

 

  1. Approvazione del “Regolamento di Funzionamento e Gestione della Biblioteca”

 

Si discutono le proposte fatte dal Dott. Golemme, dai Proff. Neve, Zimbardo, Van Bon, dall’Ing. Pellegrini, dal Sig. Lavorato e dal Presidente, inviate con congruo anticipo per posta elettronica a tutti i membri del CTS.

 

Art. 1 – Costituzione della Biblioteca

 

Dopo aver discusso le proposte del Prof. Neve, dell’Ing. Pellegrini e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 1 nella formulazione seguente:

 

Con D.R. n. 279 del 19/01/1999, è istituita la Biblioteca di Area Tecnico-Scientifica (di seguito denominato BATS). La BATS è un’articolazione del Sistema Bibliotecario di Ateneo (art. 3.11, comma 1, dello Statuto e art. 123 e 125, comma 9, del Regolamento Generale di Ateneo, di seguito denominato RGA). Essa è costituita dall’aggregazione del patrimonio bibliografico proveniente dalle Biblioteche dei Dipartimenti di Biologia Cellulare, Chimica, DEIS, Difesa del Suolo, Ecologia, Fisica, Ingegneria Chimica e dei Materiali, Matematica, Meccanica, Pianificazione Territoriale, Scienze della Terra, Strutture; gestisce i fondi del Centro di Calcolo, del Centro Sanitario, dell’Orto Botanico, del Dipartimento Farmaco-Biologico e del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche relativamente al patrimonio librario e in accordo con i Direttori di ciascun Centro.

 

Art. 2 – Compiti della Biblioteca

 

Dopo aver discusso le proposte dell’Ing. Pellegrini, del Sig. Lavorato e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 2 nella formulazione seguente:

 

La BATS costituisce strumento essenziale per l’attività didattica, di studio e di ricerca che si svolge presso l’Ateneo e, a tal fine, collabora con le altre Biblioteche di area. Essa organizza e sviluppa l’acquisizione, la conservazione e l’uso del patrimonio librario e documentale, nonché l’elaborazione e la diffusione dell'informazione bibliografica anche mediante tecnologie innovative. Essa fornisce servizi biblioteconomici e bibliografici agli utenti secondo i propri fini istituzionali.

 

In particolare la BATS, attraverso i propri organi di gestione:

 

a) provvede all’acquisto, alla conservazione, all’incremento e alla fruizione del materiale documentario per definite aree disciplinari, categorie di utenti o particolari funzioni di supporto alla ricerca e alla didattica, e ne organizza la catalogazione, curando la connessione con il catalogo collettivo dell’Ateneo secondo le procedure di automazione in uso nello stesso;

b) provvede alla creazione, al reperimento, al recupero e all’elaborazione dell’informazione bibliografica e documentale sia su supporto cartaceo che elettronico;

c) organizza e gestisce i servizi da erogare agli utenti, assicurandone la massima fruibilità;

d)  promuove la diffusione dell’informazione tra i propri utenti;

e)  cura l'utilizzazione delle risorse finanziarie istituzionali nel rispetto delle disposizioni del vigente Regolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità;

f) favorisce e promuove la cooperazione interbibliotecaria e promuove la partecipazione della Biblioteca a progetti regionali, nazionali, comunitari ed internazionali;

g) promuove la diffusione della conoscenza, anche ospitando mostre, seminari ed altri eventi culturali.

 

La BATS dispone di proprio personale per il funzionamento.

 

Art. 3 – Organi della Biblioteca

 

Dopo aver discusso la proposta dell’Ing. Pellegrini, il CTS approva all’unanimità l’art. 3 nella formulazione seguente:

 

Sono Organi della BATS:

 

a)  il Comitato Tecnico Scientifico, di seguito denominato CTS;

b)  il Presidente della BATS, di seguito denominato Presidente;

c)  il Direttore della BATS, di seguito denominato Direttore.

 

Art. 4 – Il Comitato Tecnico Scientifico

 

Dopo aver discusso le proposte dei Proff. Neve, Zimbardo, Van Bon, dell’Ing. Pellegrini, del Sig. Lavorato e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 4 nella formulazione seguente:

 

Il CTS è composto da (art. 125, comma 2, del RGA):

 

a)  un professore e un ricercatore designati da ciascun dipartimento promotore;

b)  due rappresentanti del personale tecnico - amministrativo in servizio presso la BATS;

c)  due rappresentanti eletti tra gli studenti che afferiscono ai corsi di laurea, laurea specialistica, dottorato di ricerca e scuole di specializzazione, le cui discipline sono previste nel regolamento dei dipartimenti afferenti; essi contribuiscono alla formazione del numero legale allorché presenti;

d)  il Direttore che partecipa a titolo consultivo e svolge funzioni di segretario verbalizzante.

 

Il CTS si riunisce di norma una volta al mese a seguito di regolare convocazione del Presidente inviata a  tutti i membri almeno 5 giorni prima della data fissata. In casi straordinari tale termine può essere ridotto fino a 24 ore, con la convocazione di ciascun membro a mezzo di telefono, telefax, telegramma, raccomandata a mano o posta elettronica. Eventuali integrazioni all'ordine del giorno possono essere comunque comunicate dal Presidente o inserite dallo stesso su richiesta motivata di almeno due quinti dei membri del CTS, almeno 24 ore prima della data di convocazione del Consiglio. Il Presidente è tenuto altresì a convocare il CTS su richiesta motivata di almeno due quinti dei membri che lo compongono sull’ordine del giorno indicato nella richiesta.

 

Il CTS è validamente costituito quando è presente almeno la metà più uno degli aventi diritto al voto, una volta dedotti gli assenti giustificati. Sono considerati giustificati i membri del CTS in congedo, in missione o altro incarico istituzionale.

Le deliberazioni del CTS sono adottate a maggioranza assoluta dei presenti aventi diritto al voto, salvo le eccezioni previste dalla legge, dallo Statuto e dai Regolamenti.

A seguito di tre assenze consecutive non motivate da parte di un componente del CTS, il Presidente invita il Direttore del Dipartimento di competenza a procedere alla sostituzione dello stesso.

I verbali del CTS vengono approvati nella seduta successiva con un apposito punto all'ordine del giorno.

 

Il CTS elegge il Presidente della BATS tra i propri componenti (professori e ricercatori) e dura in carica tre anni.

 

Il CTS svolge, inoltre, le seguenti funzioni nel rispetto dell’art. 125, comma 3, del RGA:

 

i) approva il Regolamento di funzionamento e di gestione della BATS;

ii) propone la nomina del Direttore nel rispetto dell’art. 3.11, comma  5, dello Statuto;

iii) determina gli indirizzi generali e gli obiettivi della BATS e ne verifica l’attuazione;

iv) approva il programma annuale di spesa entro il 30 novembre;

v) approva il conto consuntivo di spesa entro il 15 marzo;

vi) adotta le delibere programmatiche per gli acquisti ed ogni eventuale variazione in corso d’anno;

vii) regolamenta i servizi, determina le tariffe dei servizi a pagamento e delibera il reimpiego delle plusvalenze eventualmente realizzate;

viii) nomina commissioni istruttorie o di lavoro per l'esame di problemi particolari, anche con la partecipazione di membri non appartenenti al CTS.

 

In particolare, il CTS:

 

1. delibera i criteri generali per:

         a) la ripartizione tra i diversi settori e servizi dei fondi attribuiti alla BATS per le sue attività;

         b) l'impiego ed il coordinamento del personale;

         c) l'uso dei mezzi e degli strumenti in dotazione e la destinazione degli spazi assegnati alla BATS;

         d) l'attivazione di nuovi servizi per gli utenti;

         e) l'orario di apertura della BATS;

 

2. approva:

         a) la stipula di contratti e convenzioni proposti alla BATS o dalla BATS;

         b) la costituzione e il funzionamento dei settori informativi e documentali alla ricerca e alla didattica offerti dalla BATS;

          c) le proposte di rinnovo e di acquisto di nuove riviste e di ogni strumento informativo che comporti un impegno di spesa;

 

3. delibera pareri sulla istituzione, soppressione o modifica delle regole nello Statuto e nel RGA relative al Sistema Bibliotecario di Ateneo;

 

4.     nomina i propri rappresentanti nei Centri o Consorzi che promuove o ai quali aderisce.

 

Alle 16:15 entra l’Ing. Furfaro.

 

Art. 5 – Il Presidente

 

Dopo aver discusso le proposte del Prof. Neve, del Dott. Golemme, dell’Ing. Pellegrini, del Sig. Lavorato e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 5 nella formulazione seguente:

 

Il Presidente (art. 125, comma 4, del R. G. A.) è nominato dal Rettore e dura in carica tre anni.

Il Presidente è responsabile della struttura, vigila sull'osservanza, nell'ambito della BATS, delle leggi, dello Statuto e dei Regolamenti; tiene i rapporti con gli altri organi dell'Università della Calabria; esercita tutte le altre attribuzioni previste dalla normativa in vigore.

In particolare, il Presidente:

 

1. rappresenta la BATS;

2.     convoca e presiede il CTS;

3.     cura l’attuazione delle delibere del CTS e, con la collaborazione del CTS, promuove le attività della BATS;

4. predispone il programma annuale di spesa da sottoporre all’approvazione del CTS;

5. tiene aggiornato il CTS sulla situazione dei fondi, in base alle comunicazioni del Direttore;

6.               sottopone il conto consuntivo, predisposto dal Direttore, all’approvazione del CTS;

7. predispone entro la fine di ogni anno una relazione consuntiva sull’attività svolta e sui risultati conseguiti. . La relazione, che dovrà contenere anche una descrizione delle attività e degli obiettivi previsti per l’anno successivo, è inviata in copia ai Direttori dei Dipartimenti interessati, al Presidente del Co. Co. P. ed al Nucleo di Valutazione;

 

In ottemperanza all’art.124 del RGA, il Presidente fa parte del Comitato di Coordinamento delle Biblioteche.

 

Il Presidente designa tra i docenti facenti parte del CTS un Vice-Presidente che lo sostituisce in tutte le funzioni in caso di assenza o impedimento.

Il Vice-Presidente è nominato con Decreto del Rettore; resta in carica per la durata del mandato del Presidente e decade con esso.

 

Il Presidente, su indicazione del CTS, propone al Rettore la nomina di un funzionario dell’area funzionale delle Biblioteche (art. 3.11, comma 5, dello Statuto) cui affidare l'incarico di Direttore.

 

Entro il 30 giugno dell’anno di scadenza naturale del mandato, il Presidente invita il Direttore della BATS e i Direttori dei Dipartimenti afferenti alla BATS al rinnovo delle rappresentanze in seno al CTS per il triennio successivo. Entro il 20 settembre successivo, il decano dei nuovi rappresentanti dei docenti convoca il nuovo CTS per l’elezione del Presidente, in una riunione avente come punti all’ordine del giorno: la presentazione delle candidature, la nomina della commissione elettorale, costituita da tre membri del CTS, e il calendario delle votazioni.

L'elezione del Presidente avviene a scrutinio segreto a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto nelle prime due votazioni; in caso di mancata elezione si procede col sistema del ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti nella seconda votazione; in caso di parità prevale il candidato della fascia superiore, e in caso di candidati della stessa fascia prevale l’anzianità nel ruolo.

Le votazioni per l'elezione del Presidente sono valide se vi abbia preso parte la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. con esclusione della votazione di ballottaggio, nel cui caso le votazioni sono valide se vi ha preso parte almeno il 40% degli aventi diritto al voto.

 

Il CTS può revocare la fiducia al Presidente quando la revoca venga espressamente richiesta da almeno due quinti dei membri del CTS medesimo con un apposito punto all’ordine del giorno e votata a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. In tal caso il Presidente rassegna immediatamente le proprie dimissioni. Il verbale del CTS contenente la deliberazione di sfiducia verrà inviato al Rettore per i provvedimenti di competenza.

A seguito di interruzione anticipata del mandato, entro 20 giorni dall’accoglimento delle dimissioni del Presidente da parte del Rettore, il decano provvede a indire, con le modalità sopra definite, le elezioni del nuovo Presidente, che resta in carica per lo scorcio del triennio.

 

Art. 6 – Il Direttore

 

Dopo aver discusso le proposte del Prof. Zimbardo, dell’Ing. Pellegrini e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 6 nella formulazione seguente:

 

L’incarico di Direttore è affidato dal Rettore ad un funzionario dell’area funzionale delle Biblioteche su proposta del CTS ed ha durata triennale (art. 3.11 comma 5 dello Statuto).

Il Direttore svolge le seguenti funzioni:

 

a) cura l’organizzazione del lavoro, la formazione, l’aggiornamento e la valutazione del personale;

b) coordina il servizio al pubblico e supervisiona le attività che si svolgono nella BATS;

c) è responsabile del patrimonio della BATS e ne assicura la conservazione e la valorizzazione;

d) garantisce la correttezza della gestione amministrativo-contabile e di tutti gli atti ad essa connessi;

e) cura l’attuazione del programma annuale delle attività e degli acquisti, in base alle disposizioni del CTS e alle indicazioni del Presidente;

f) tiene costantemente aggiornato il Presidente sulla situazione dei fondi;

g) predispone il conto consuntivo;

h) coordina la gestione biblioteconomica e, in particolare, il controllo sulla descrizione e soggettazione dei documenti;

i) aggiorna i bibliotecari sull’evoluzione biblioteconomica e tecnica delle informazioni bibliografiche.

 

Il Direttore è sostituito, in caso di assenza prolungata, dall'impiegato con la qualifica più alta e che abbia più anzianità nella qualifica. Per il raggiungimento di determinati obiettivi, il Direttore può servirsi della “Delega” che deve intendersi temporanea e non definitiva.

 

In ottemperanza all’art.124 del RGA, il Direttore fa parte del Comitato di Coordinamento delle Biblioteche.

 

Il CTS può revocare la fiducia al Direttore in caso di palese inadempienza e mancata efficienza quando la revoca venga espressamente richiesta da almeno due quinti dei membri del CTS medesimo o dal Presidente con un apposito punto all’ordine del giorno e votata a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. Il verbale del CTS contenente la deliberazione di sfiducia verrà inviato al Rettore per i provvedimenti di competenza.

 

Art. 7 – Autonomia finanziaria

 

Il CTS decide all’unanimità di sopprimere il presente articolo.

 

Art. 8 – Personale della Biblioteca

 

Dopo aver discusso le proposte del Prof. Neve e del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 8 nella formulazione seguente:

 

Art. 7 – Personale della Biblioteca

 

Per lo svolgimento delle proprie attività, la BATS dispone del personale afferente alle Biblioteche dei dipartimenti scientifici promotori, che sono stati trasferiti alla BATS all'atto della costituzione della stessa.

 

Il personale può essere coadiuvato da personale assunto a tempo determinato (studenti part-time, contrattisti, obiettori in servizio civile).

 

Il personale della BATS, in reciproca collaborazione, secondo le mansioni assegnate e le aree di competenza individuate dal Direttore, svolge tutte quelle attività professionali, amministrative, biblioteconomiche, documentali e di formazione atte al raggiungimento degli scopi istituzionali della struttura. In caso di effettiva necessità il personale è tenuto a svolgere anche mansioni di qualifica inferiore nel rispetto delle normative vigenti.

 

Art. 9 – Materiale documentario

 

Dopo aver discusso le proposte del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 9 nella formulazione seguente:

 

Art. 8 – Materiale documentario

 

Il materiale documentario conservato presso la BATS è costituito da libri, periodici, strumenti informativi, sussidi multimediali ed informatici e dalle attrezzature necessarie alla loro fruizione.

 

La BATS riceve in dotazione il materiale bibliografico acquistato su propri fondi, su fondi delle Facoltà e dei Dipartimenti promotori, nonché quello proveniente da donazioni, lasciti o da altre fonti (art. 125, comma 8, del RGA).

 

Tutto il materiale documentario pervenuto alla BATS per acquisto, donazione lasciti o altre fonti viene catalogato con i sistemi in uso e accessibile all’utenza.

 

Art. 10 – Utenti della Biblioteca

 

Dopo aver discusso le proposte del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 10 nella formulazione seguente:

 

Art. 9 – Utenti della Biblioteca

 

L’ammissione alla BATS e ai suoi servizi, nelle forme disciplinate dal presente Regolamento e dai Regolamenti dei Servizi, è consentita alle seguenti categorie:

 

a) professori, ricercatori, studenti, dottorandi, specializzandi, contrattisti, assegnisti e personale tecnico-amministrativo dell’Unical (utenti interni);

b)     studiosi italiani e stranieri ed altri utenti non inclusi nelle precedenti categorie ed esterni all’Ateneo che abbiano necessità di usufruire dei servizi offerti dalla BATS (utenti esterni).

 

Art. 11 – Norme di rinvio

 

Nessun emendamento viene proposto.

 

Art. 12 – Entrata in vigore

 

Dopo aver discusso le proposte del Presidente, il CTS approva all’unanimità l’art. 10 nella formulazione seguente:

 

Art. 11 – Entrata in vigore

 

Il presente Regolamento entra in vigore contestualmente alla sua approvazione da parte del CTS (art. 3.11, comma 6, dello Statuto), nel rispetto delle norme vigenti. Ogni sua modifica può essere richiesta da almeno due quinti dei componenti del CTS e si intende approvata con la  maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto.

 

Letto discusso ed approvato dal CTS della BATS nella riunione del 26.2.2002 (vedi Verbale 3, punto 3) e modificato nella riunione del 26.2.2003 (vedi Verbale 13, punto 3c), nella riunione del 5.4.2004 (Verbale n. 29, punto 4), 5.5.2004 (Verbale 31, punto 4), 12.5.2004 (Verbale n. 32, punto 1), 26.5.2004 (Verbale n. 33, punto 1).

 

Alle ore 17:00 entra il Prof. Neve.

 

  1. Situazione del Settore Catalogazione e dell’Ufficio Acquisizione Libri

 

Il Presidente informa il CTS che, sebbene in data 6.05.2004 il Direttore abbia inviato alla Responsabile del Settore Catalogazione, Dott.ssa Adele Mazzei, una comunicazione di servizio contenente le deliberazioni del CTS del 12.05.2004 relative al medesimo settore, a partire dal 19 maggio u.s. la stessa responsabile si è assentata per ferie (previa autorizzazione del Direttore) lasciando senza lavoro da svolgere tutti i contrattisti occupati nella catalogazione dei libri, non avendo effettuato la programmazione richiesta durante lo stesso CTS (si veda il verbale n. 31).

Informato di ciò dal Presidente, il Direttore, dopo aver sentito i contrattisti e la responsabile, a causa della gravità della situazione emersa, ha comunicato al Presidente di aver predisposto un ordine di servizio con il quale la Dott.ssa Mazzei veniva rimossa con effetto immediato dall’incarico di Responsabile del Settore Catalogazione. Nel pomeriggio dello stesso giorno, tuttavia, pur essendo ufficialmente assente, la Dott.ssa Mazzei ha presentato l’attesa programmazione del lavoro pregresso che si allega al presente verbale e ne costituisce parte integrante (All. 1). Il giorno dopo il Direttore ha comunicato al Presidente di ritenere opportuno annullare l’ordine di servizio.

Il Presidente distribuisce, infine, l’ultima relazione presentata dalla Dott.ssa Mazzei in data 25.05.2004, che si allega al presente verbale e ne costituisce parte integrante (All.2), e diversi membri del CTS rilevano le incongruenze tra essa e la relazione presentata in occasione del precedente CTS (All. 2 al verbale n. 31).

Si apre un’ampia discussione nella quale intervengono quasi tutti i presenti e alla fine della quale, considerata la necessità di utilizzare al meglio le risorse e dunque i contrattisti, considerato il ruolo che la catalogazione ricopre nella BATS, il CTS ribadisce la propria insoddisfazione e la propria preoccupazione per l’organizzazione del settore in oggetto, e richiama ancora una volta il Direttore alle proprie responsabilità, invitandolo a vigilare sul lavoro svolto in biblioteca e chiedendogli di presentare, in tutte le prossime riunioni del CTS, un resoconto dettagliato delle attività che si svolgono all’interno della BATS, con particolare riferimento a quelle nelle quali è coinvolto il personale a contratto.

 

In merito all’Ufficio Acquisizione Libri, il Presidente informa i presenti che, nonostante i numerosi e continui solleciti scritti e orali, la Responsabile dell’Ufficio, Dott.ssa Patrizia Ciarletta, non ha fornito nessuno dei dati richiesti già all’atto della Riorganizzazione del Settore Amministrativo (si veda il verbale n. 29).

Il CTS esprime insoddisfazione verso il Settore Acquisizione Libri e verso la mancata vigilanza del Direttore sul lavoro svolto nello stesso ufficio.

 

Non essendovi altro da discutere, il Presidente ringrazia i presenti e dichiara sciolta la seduta alle ore 19:00.

 

 

  Il Segretario verbalizzante                                                               Il Presidente

          (Dott. Vittorio De Dominicis)                                                  (Dott.ssa Ingrid Carbone)

 

 

ALLEGATO 1    ALLEGATO 2