Verbale n. 13

Seduta del 26.02.2003

L’anno 2003 il giorno 26 del mese di febbraio alle ore 11.00 si riunisce, regolarmente convocato, il Comitato Tecnico Scientifico della Biblioteca di Area Tecnico-Scientifica, presso la sala riunioni della B.A.T.S. 

Alle ore 11.04 costatata la presenza del numero legale, il Presidente dichiara aperta la seduta. 

Gli argomenti all’ordine del giorno sono: 

1. Comunicazioni ed interrogazioni; 

2. Approvazione verbale seduta precedente; 

3. Modifiche di regolamento; 

4. Situazione fondi 2003; 

5. Varie ed eventuali. 

 

La composizione del CTS risulta come di seguito riportato: 

 

· Prof. Renato Dalpozzo  Presidente B.A.T.S., Dip. Chimica Presente
· Dott. Vittorio De Dominicis Direttore, Segretario Presente
· Prof. Maria Luisa Panno Dip. Biologia Cellulare Assente giustificato
· Dott. Amalia Carpino Dip. Biologia Cellulare Assente 
· Dott. Iolinda Aiello   Dip. Chimica Presente
· Prof. Pietro Muraca Dip. D.E.I.S  Assente
· Ing. Pasquale Legato  Dip. D.E.I.S.  Presente
· Prof. Ennio Ferrari  Dip. Difesa del Suolo  Presente
· Ing. Venanzio Greco  Dip. Difesa del Suolo  Assente
· Prof. Antonio Mingozzi  Dip. Ecologia  Presente 
· Dott. Liliana Bernardo  Dip. Ecologia  Assente 
· Prof. Gaetano Zimbardo  Dip. Fisica  Presente
· Dott. Alessandro Papa  Dip. Fisica  Presente
· Prof. Brunello Formisani  Dip. Ing. Chimica e dei Materiali  Presente
· Dott. Giovanni Golemme Dip. Ing. Chimica e dei Materiali  Presente
· Prof. John Van Bon  Dip. Matematica  Presente 
· Dott. Ingrid Carbone  Dip. Matematica  Presente
· Prof. Sergio Rizzuti  Dip. Meccanica  Assente giustificato
· Ing. Natale Arcuri  Dip. Meccanica  Presente
· Prof. Giuseppe Artese Dip. Pianificazione Territoriale Assente 
· Ing. Francesco Pellegrini  Dip. Pianificazione Territoriale Assente giustificato
 · Prof. Maria Pia Bernasconi  Dip. Scienze della Terra  Assente giustificato
· Dott. Maurizio Sonnino Dip. Scienze della Terra  Presente 
· Prof. Alfonso Vulcano  Dip. Strutture  Assente giustificato
· Ing. Vincenzo Colotti Dip. Strutture  Presente 
· Dott. Dora Garropoli Rappresentante personale BATS Presente
· Sig. Francesco Lavorato Rappresentante personale BATS Presente

 

1- Comunicazioni ed interrogazioni. 

a. Comunicazioni 

  1. Il Presidente dà il benvenuto ai nuovi membri del CTS, dott. Giovanni Golemme (Dipartimento di Ingegneria Chimica e dei Materiali) in sostituzione del dott. Flaviano Testa; dott. Maurizio Sonnino (Dipartimento di Scienze della Terra) in sostituzione del dott. Rosolino Cirrincione; ing. Vincenzo Colotti (dipartimento di Strutture) in sostituzione dell’ing. Nicola Totaro. 
  2. Il Presidente si rammarica del fatto che la delibera del Dipartimento di Scienze della Terra, in cui sono nominati i nuovi rappresentanti, comprenda solo ricercatori, mentre il dettato dell’art. 125 del R.G.A. parla chiaramente di un professore ed un ricercatore. Pertanto si vede costretto a rifiutare la nomina del dott. Eugenio Piluso. 
  3. Il Presidente si rammarica del fatto che la delibera del Dipartimento di Strutture, in cui sono nominati i nuovi rappresentanti, comprenda ben tre nomi ma solo di ricercatori. Pertanto, per le ragioni già esposte si vede costretto a rifiutare la nomina dell’ing. A. Campolongo e dell’ing. E. Turco. 
  4. Il Presidente informa del procedere delle trattative tra il coordinamento CIBER e la casa editrice Elsevier. Viste le proposte della casa editrice e la sua irremovibilità, adducendo a motivo il fatto che pratica le stesse condizioni a tutti a livello internazionale, l’Ufficio di Coordinamento delle Biblioteche ha deciso di rinnovare il cartaceo anche per il triennio 2003-05 e di soprassedere, per il momento, al passaggio all’online, con graduale abbandono del cartaceo. Le condizioni proposte sono, infatti: 100% cartaceo + 8% online + 2% cross (ovvero la possibilità di vedere online tutto il posseduto dal CIBER e non solo il posseduto dall’UNICAL, in altre parole mantenere tutto ciò che è attualmente online) + 2% IVA (20% sul costo dell’online) pari ad un costo del 112% (di cui il 100% a carico delle Biblioteche ed il 12% a carico dell’Ufficio Automazione Biblioteche); per mantenere lo status quo. Il passaggio all’online avrebbe invece questi costi: 89.5% del prezzo del cartaceo per il solo online + 2% cross + 18% IVA + 25% per le riviste di cui si vuole mantenere il cartaceo, pari al135% del costo attuale, considerando che l’abbandono del cartaceo era stato deciso solo a partire dal 2004. 

b. Interrogazioni 

  1. L’ing. V. Colotti chiede per quale motivo alla data odierna manchino ancora tutti i numeri delle riviste di interesse del Dipartimento di Strutture per le annate 2001 e 2002. Il Presidente declina responsabilità per il 2001, in considerazione del fatto che gli abbonamenti di quell’annata erano ancora a carico dei Dipartimenti. Per il 2002 dà mandato alla Dott. Garropoli di informarsi presso la ditta fornitrice. 
  2. La dott.ssa I. Carbone, a seguito delle continue lamentele giungenti da diverse aree per il mancato arrivo delle riviste, chiede che venga fatta una ricognizione a tappeto sullo stato delle forniture del 2002 e che dal 2003 tale ricognizione venga effettuata seguendo una cadenza periodica (ad esempio mensile). Chiede altresì che, in caso di inadempienza, le ditte fornitrici siano sollecitate tramite lettera da inviare per conoscenza all’Amministrazione affinché quest’ultima possa procedere secondo i termini previsti dai contratti. Il CTS si associa alla richiesta quindi il Presidente s’incarica, dopo la ricognizione fatta dalle dott. Garropoli (per quanto concerne quanto arrivato) e Ciarletta (per quanto concerne i tempi di pagamento) di contattare le ditte inadempienti per iscritto, e di riferire le risposte alla prossima riunione. Il CTS comunque ripropone la questione dell’Autonomia Amministrativa come prioritaria per il buon funzionamento della struttura. 

 

2- Approvazione verbale seduta precedente 

Il Presidente chiede se ci sono proposte di modifica al verbale n. 12 del 30/1/2003, di cui hanno ricevuto copia per e-mail. La dott.ssa I. Carbone chiede la parola per proporre di modificare il punto 1.b.iii del verbale inserendo “presenta la richiesta di alcuni colleghi del Dipartimento di Matematica” al posto di “avanza la richiesta” presente nella bozza di verbale per sottolineare il fatto che si è fatta semplicemente portavoce di una richiesta giunta dal Dipartimento che rappresenta. Il CTS approva unanime la variazione. Una seconda richiesta riguarda la modifica della parola “biblioteche” con “BATS” nella delibera approvata nel precedente CTS al punto 3.d. Purtroppo il Presidente si vede costretto a non accogliere la proposta, perché il fondo di bilancio riguarda le Biblioteche indivise e, solo successivamente, viene frazionato, per cui la proposta d’incremento va fatta per tutte e tre le strutture. Per quel che riguarda allo stesso punto il valore 2,8% del FFO quale target per il budget biblioteche, la richiesta avanzata è appunto di aumentare a tale quota il consolidato delle biblioteche dall’attuale 1,66%. Ne consegue che non si può prendere in considerazione solo il consolidato come richiede la dott.ssa Carbone, perché non si evincerebbe il drastico calo delle entrate. Il CTS ravvisa, comunque, come una forzatura scrivere di aver ricevuto il 2.8% come se quella cifra fosse un’elargizione consolidata, quindi all’unanimità conviene di inserire tra parentesi come tale cifra si è formata.Il verbale è pertanto emendato di conseguenza. In assenza di altre proposte di modifica, il Presidente pone in approvazione il verbale, che è approvato con le modifiche sopra esposte senza voti contrari e con l'astensione dei membri non presenti alla seduta del 19/12/2002. 

 

3- Modifiche di regolamento 

  1. Il Presidente informa che il responsabile dei servizi di sala sig. Rosario Stillo ha riscontrato la necessità di introdurre una regolamentazione del prestito e di rivedere le regole per l’accesso alla sala multimediale. Pertanto in collaborazione col Presidente, il sig. Stillo ha redatto i regolamenti inviati per e-mail a tutti i membri del CTS. Il Presidente chiede se i membri presenti abbiano modifiche da proporre per il “Regolamento del prestito”. Il CTS unanime decide di: sostituire la parola lavoro con collaborazione all’art. 2.c per comprendere eventuali visiting professors tra gli aventi diritto, ridurre ad un anno dai tre proposti l’erogazione delle tessere per gli utenti esterni (art.3), di aumentare a 5,00€ il contributo per la sostituzione della tessera dai proposti 2,50 € (art.5), di escludere completamente le riviste ed i periodici dal prestito e pertanto di emendare di conseguenza gli art. 10 e 14 ed infine di valutare la possibilità di ridurre il numero di libri in prestito a non più di 10 per le categorie b e c dell’art.10. Il Direttore si fa carico di informarsi su tale possibilità, introdotta in quanto conforme con il programma ALEPH. Il Presidente pone perciò in approvazione il “Regolamento del prestito (art. 12.4 del “Regolamento di funzionamento e gestione della B.A.T.S.”)”, nella formulazione di seguito riportata. Il CTS unanime approva tutti gli articoli tranne il 10 di cui si propongono due versioni la prima qualora non fosse possibile modificare ALEPH, la seconda se ciò fosse possibile. 

Art. 1- Per effettuare qualsiasi operazione di prestito l’utente deve avere con sé la Carta-utente. La Carta-utente (tesserino magnetico mediante il quale si può accedere a tutti i servizi offerti dalla Biblioteca) va richiesta previa compilazione di appositi moduli predisposti dalla Biblioteca. Sia la richiesta sia il ritiro vanno effettuati presso lo sportello della “reception”. 

Art. 2- La Carta-utente viene rilasciata gratuitamente dalla Biblioteca a: 

a. tutto il personale docente, ricercatore, tecnico, amministrativo ed ausiliario in servizio presso l’Unical; 

b. tutti gli studenti iscritti all’Unical (limitatamente al periodo degli studi); 

c. tutti coloro che hanno un rapporto di collaborazione temporaneo con l’Unical (previa certificazione ufficiale del Direttore della struttura presso cui svolgono la loro opera e limitatamente al periodo di durata del rapporto di collaborazione, che deve essere evidente nella certificazione); 

d. borsisti, assegnisti, contrattisti, ecc. (previa certificazione ufficiale del Direttore della struttura presso cui svolgono la loro opera e limitatamente al periodo di durata del rapporto, che deve essere evidente nella certificazione); 

e. dottorandi, specializzandi, ecc. (limitatamente al periodo degli studi e previa esibizione di una certificazione d’iscrizione). 

Art. 3- La Carta-utente può essere rilasciata a pagamento e per un anno a: 

a. tutti i Laureati e Diplomati delle Facoltà di Farmacia, Ingegneria, Scienze MM. FF. NN., Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario e Corsi Interfacoltà che riguardino almeno una delle Facoltà suddette, previo un versamento di € 25,00; 

b. a persone diverse dalle precedenti categorie ed esterne all’Università previo un contributo di € 50,00; c. ai dipendenti di enti convenzionati con la BATS o l’Unical, alla tariffa stabilita nella convenzione. 

Art. 4- La Carta-utente è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi. Il personale della Biblioteca può, in qualunque momento, richiedere un documento di identificazione. L’Utente è personalmente responsabile per qualsiasi documento ricevuto in prestito e della sua riconsegna, anche nel caso il materiale sia usato da più persone (es. gruppi di studio). L’Utente risponde, in ogni caso, dell’operato di terze persone che abbiano utilizzato la sua Carta-utente con o senza il suo beneplacito. Nel caso di utilizzo errato della Carta-utente, la Biblioteca si riserva di ritirarla in qualsiasi momento. 

Art. 5- La Carta-utente resta di proprietà della Biblioteca e l’Utente è obbligato alla sua restituzione. L’Utente altresì è tenuto a custodire con ogni cura la Carta-utente. In caso di smarrimento o sottrazione l’Utente è tenuto a darne immediata comunicazione alla Biblioteca che provvederà al blocco della Carta-utente. Il titolare rimane responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall’abuso o dall’uso illecito della stessa fino all’ora e data di denuncia di smarrimento o sottrazione. Nel caso di deterioramento o danneggiamento della Carta-utente, l’Utente è tenuto a consegnarla nello stato in cui si trova. Nel caso di richiesta di sostituzione l’Utente è tenuto a versare un contributo spese pari a € 5,00. 

Art. 6- L’Utente è obbligato a restituire la Carta-utente alla Biblioteca: 

a. nel caso di interruzione degli studi; 

b. nel caso di interruzione di ogni altro tipo di rapporto con l’Università della Calabria; 

c. alla scadenza del periodo di validità della Carta-utente; 

d. contestualmente alla richiesta di rilascio del certificato di carichi pendenti;

 e. nel caso di provvedimenti disciplinari presi dall’Autorità Accademiche nei suoi confronti; f. in caso di richiesta da parte della Biblioteca, entro il termine comunicato dalla stessa. 

Art. 7- Una lista del materiale in prestito ad un utente viene rilasciata solo all’intestatario della Carta-utente. 

Art. 8- Il prestito è di norma limitato a 30 giorni e i documenti dopo tale periodo devono essere restituiti. Sono previsti periodi di prestito diversi (breve o lungo) quando occorrono casi speciali vd tabella: 

Status  Durata del Prestito 
01   24 ore
02  2 giorni 
03  3 giorni 
04  30 giorni 
09  Non circolante
10  Una settimana
11  10 giorni 
20  2 settimane
25  15 giorni
30  3 settimane
40  4 settimane
41  90 giorni
91  in rilegatura
92  smarrito
93  in catalogazione 
94  deteriorato
95  6 giorni
99  1 giorno

            La Biblioteca può, al termine del prestito normale (30 giorni), richiamare l’Utente affinché il documento venga restituito. Per motivate esigenze il Direttore può richiedere la restituzione anticipata di opere concesse in prestito. 

Art. 9- Come data di scadenza del prestito fa fede quella riportata automaticamente dal computer e non quella stampigliata o scritta a mano sul documento dal personale dello sportello Prestiti. Quest’ultima data viene trascritta solo come pro-memoria per l’Utente il quale è tenuto a verificare, nel catalogo automatico, la congruenza tra la data riportata sul documento e lo status del prestito del documento medesimo. 

Art. 10- Il numero complessivo di documenti che può, contemporaneamente, essere preso in prestito da un utente è il seguente: 

a. N. 5 libri per gli studenti (cat. b dell’art.2) che afferiscono alla BATS ; 

b. N. 25 libri per i docenti, ricercatori che afferiscono alla BATS; 

c. N. 20 libri per i laureandi, (lo status di laureando va certificato dal Direttore della struttura dell’UNICAL presso la quale svolge la tesi) e borsisti, assegnisti, contrattisti, dottorandi, specializzandi, ecc. (cat. d ed e dell’art. 2) che afferiscono alla BATS; 

d. N. 3 libri per tutte le altre categorie di utenti registrati. 

Art. 11- Il prestito ed il rinnovo sono svolti attraverso la presentazione dei documenti al banco del prestito. E’ possibile, per 3 volte e per i documenti con scadenza a 30 giorni, rinnovare il prestito on line. L’Utente è tenuto a non lasciare lo sportello fino a quando l’operazione di cancellazione o di rinnovo non viene conclusa. Non è possibile prolungare la scadenza di un documento in prestito ad un Utente se il testo è stato prenotato da un altro Utente. 

Art. 12- Un documento deve essere restituito o, eventualmente, rinnovato entro la data di scadenza. All’Utente che non restituisce un documento entro tale termine, per ogni giorno di ritardo, è comminata una multa amministrativa di : € 0,30 per i documenti con scadenza a 30 giorni e di € 0,50 per i documenti con scadenza a 24 ore o 7 giorni, ed è escluso dal prestito. L’Utente che smarrisca un documento ricevuto in prestito è tenuto a provvedere al suo reintegro con altro esemplare della stessa edizione, con esemplare di edizione diversa ma della stessa completezza del documento smarrito o, se ciò è impossibile, al versamento di una somma non inferiore al doppio del valore commerciale del documento stesso. L’Utente che incorra nello smarrimento del documento viene avvisato, dopo un periodo di mora di tre mesi e dopo essere stato escluso dal prestito, tramite raccomandata con avviso di ritorno; trascorsi inutilmente trenta giorni dalla ricezione dell’invito, ove non sussistano motivi ostativi indipendenti dalla volontà personale, l’utente inadempiente è escluso dalla frequenza della Biblioteca ed è denunciato all’autorità giudiziaria. 

Art. 13- L’Utente può prenotare i documenti già in prestito. Se il documento prenotato non viene ritirato entro 10 giorni la prenotazione verrà eliminata. 

Art. 14- Documenti molto rari o costosi, bibliografie, CD-ROM, dizionari, enciclopedie, manuali, microfilms, libri di testo e periodici sono esclusi dal prestito. In alcune situazioni particolari la Biblioteca può temporaneamente escludere dal prestito altri documenti. 

Art. 15- I documenti in prestito interbibliotecario e quelli ricevuti attraverso il servizio di document delivery sono soggetti ai regolamenti della Biblioteca offerente. I costi di invio e/o restituzione sono a carico dell’Utente. 

Art. 16- Il CTS della Biblioteca stabilisce eventuali modifiche dell’ammontare delle tariffe di cui agli artt. 3, 5 e 12 del presente regolamento con propria delibera. Le modifiche avranno effetto dal giorno successivo all’approvazione del verbale contenente la delibera.

 Art. 17- Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente regolamento si fa rinvio al Regolamento di funzionamento e gestione della BATS ed alle norme vigenti in materia. 

Esperita la possibilità di ridurre il numero di libri prestabili ai docenti la formulazione dell’art. 10 verrà così modificata: 

Art. 10- Il numero complessivo di documenti che può, contemporaneamente, essere preso in prestito da un utente è il seguente: 

a. N. 5 libri per gli studenti (cat. b dell’art.2) che afferiscono alla BATS ; 

b. N. 10 libri per i docenti, ricercatori, i laureandi, (lo status di laureando va certificato dal Direttore della struttura dell’UNICAL presso la quale svolge la tesi) e borsisti, assegnisti, contrattisti, dottorandi, specializzandi, ecc. (cat. d ed e dell’art. 2) che afferiscono alla BATS; 

c. N. 3 libri per tutte le altre categorie di utenti registrati. 

 

b. Il Presidente passa poi all’esame del “Regolamento per la fruizione delle risorse in rete” e chiede se i membri presenti hanno modifiche da proporre. Non ci sono proposte di emendamento. Solo il prof. B. Formisani reputa troppo burocratico il dover verbalizzare l’identità di chi fruisce della sala multimediale. Il Presidente fa presente che però, per motivi di sicurezza è necessario avere traccia di chi ha usato la postazione, quindi si è viso costretto ad introdurre l’art. 2 nella formulazione proposta. Il Presidente pone perciò in approvazione il “Regolamento per la fruizione delle risorse in rete (art. 12.7 del “Regolamento di funzionamento e gestione della B.A.T.S.”)”, nella formulazione di seguito riportata. Il CTS unanime approva. 

Art. 1- L’uso dei computer e’ consentito solo ed esclusivamente, per ricerche bibliografiche, agli utenti appartenenti all’area tecnico – scientifica, a norma dell’art. 10 del “Regolamento di funzionamento e gestione della B.A.T.S.” ed in regola con il dettato dell’art. 11 dello stesso Regolamento. In particolare, le postazioni in piedi dovranno essere utilizzate esclusivamente per verificare la consistenza e la collocazione delle collezioni bibliografiche sia della B.A.T.S. sia delle altre Biblioteche. Le postazioni a tavolino potranno essere utilizzate anche per la consultazione di banche dati on-line e siti Web. 

Art. 2- Gli utenti che vogliano occupare una postazione a tavolino devono mostrare sia la Carta-utente sia un documento valido, dal quale risulti l’identità, ad un impiegato della reception o del prestito. I dati verranno trascritti su un apposito registro, che l’utente controfirmerà annotando anche l’ora di ingresso nella sala multimediale. 

Art. 3- E’ vietato servirsi dei computer per qualsiasi scopo personale (chattare, scaricare filevideo o musicali, scrivere tesi, relazioni, ecc…), modificare la configurazione, salvare proprio materiale su hard disk, ecc. L’uso improprio e’ punito con la cessazione della fruibilità del servizio. 

Art. 4- Il tempo disponibile per la fruizione del servizio e’ di un’ora a partire dall’ora indicata sul registro di cui all’art 2 del presente regolamento. Al termine si perde il diritto alla postazione e, se si vuole continuare a fruire del servizio, ci si deve riprenotare secondo le norme dell’art. 2. del presente regolamento. 

Art. 5- Gli utenti che desiderano salvare proprio materiale o risultati di ricerche bibliografiche automatizzato possono usufruire della stampante laser il cui funzionamento è subordinata all'acquisto della tessera fotocopie preso la "reception". Alternativamente l’utente deve premunirsi di floppy disk o CD-ROM per scaricare i propri dati. 

Art. 6- L’utente sarà ritenuto responsabile in solido per gli eventuali danni causati alle risorse hardware e software della postazione. E’ pertanto suo interesse segnalare immediatamente al personale della B.A.T.S. qualunque anomalia o disfunzione delle apparecchiature, che osservi nel momento di accedere ad una postazione. L’utente è anche perseguibile penalmente per gli eventuali illeciti o abusi che dovessero verificarsi nel corso della sua sessione. A tale scopo fa fede l’identificazione di cui all’art. 2 del presente regolamento. 

Art. 7- Per quanto non menzionato nel presente regolamento si fa riferimento al Regolamento di funzionamento e gestione della B.A.T.S. ed in particolare alle norme di comportamento ivi comprese nell’art. 14. 

c. Infine il Presidente mette in approvazione le modifiche al “Regolamento di Funzionamento e Gestione della Biblioteca di Area Tecnico-Scientifica” per recepire i Regolamenti testè approvati. Il CTS unanime approva le seguenti riformulazioni degli art. 11 e 12 commi 4,7 sotto riportate. 

ART. 11 MODALITA’ DI AMMISSIONE Chiunque intenda accedere ai servizi della Biblioteca deve ottenere il rilascio della Carta-utente. La Carta-utente va richiesta previa compilazione di appositi moduli predisposti dalla Biblioteca. Sia la richiesta sia il ritiro vanno effettuati presso lo sportello della “reception”. La Carta-utente è strettamente personale ed il titolare è personalmente responsabile dell’uso che ne viene fatto. Essa non può essere ceduta ad altri e deve essere sempre restituita al termine del rapporto con l'Università. Le modalità di erogazione sono contenute nel regolamento del prestito (allegato 1 al presente regolamento di cui è parte integrante). 

ART. 12 SERVIZI AL PUBBLICO OMISSIS 4. Servizio Prestito Gli utenti della B.A.T.S. in regola col possesso della Carta-utente, possono accedere al prestito del materiale bibliografico che non sia espressamente escluso – anche tramite disposizioni del Direttore – da tale servizio. E’ prevista, previa comunicazione al Direttore, una forma di prestito illimitato provvisorio per patrimonio documentale che, pur appartenendo alla Biblioteca, viene usato a fini professionali dai docenti. In tal caso, le opere in questione sono considerate in deposito presso i Dipartimenti e consultabili “in loco” previa autorizzazione dei depositari. La regolamentazione del prestito è demandata ad apposita normativa (allegato 1 al presente regolamento di cui è parte integrante). In caso di ritardo nella restituzione delle opere in prestito, l’utente è escluso dal servizio fino al momento della restituzione ed è tenuto al pagamento di una multa per ogni giorno di ritardo. Per lo smarrimento o il deterioramento del materiale librario sono previste sanzioni che vanno dall’esclusione temporanea o permanente dal prestito fino alla pena pecuniaria. Il prestito può essere sospeso in occasione del controllo inventariale del patrimonio librario. OMISSIS 7. Risorse in Rete I possessori di Carta-utente hanno diritto di usufruire delle risorse in rete normalmente disponibili presso le postazioni multimediali riservate al pubblico. L’uso delle postazioni è regolato da apposite norme (allegato 2 al presente regolamento di cui è parte integrante). 

 

4- Situazione fondi 2003. 

Il Presidente comunica che per il momento non ci sono novità sui fondi 2003, la suddivisione approvata in Ufficio di Cooordinamento è attualmente all’approvazione degli organi competenti e prevedibilmente per fine marzo si avranno i decreti di attribuzione. Sempre per marzo è atteso un assestamento di bilancio in cui dovrebbero essere in parte soddisfatte le richieste di integrazione di fondi avanzate nella precedente seduta. Per quel che riguarda il 2002 la dott.ssa Ciarletta ha approntato un bilancio consuntivo, che è stato inviato a tutti per e-mail. Il CTS non è tenuto ad un’approvazione formale, in quanto non si è in autonomia amministrativa, comunque il Presidente chiede comunque l’approvazione come ratifica dell’operato durante l’anno trascorso. Il CTS unanime ratifica perciò il bilancio di seguito riportato.  

TIT

CAT

CAP

denominazione

entrate

spese

residui passivi

SALDO

01

01

 

Spese correnti

 

 

 

 

01

02

 

Spese per il funzionamento degli organi

0,00

0,00

0,00

 

01

03

 

Spese per attività costituzionali

0,00

0,00

0,00

 

01

 

 

Spese per contratti: Collaborazioni professionali

 

18.500,00

0,00

 

 

 

 

Entrata CDA / 4.11.02 + Decr. Rett. 986/2.7.02 sulla Dotazione Ordinaria 2002

28.666,00

 

 

10.166,00

 

 

 

Entrata Contratti a tempo determinato: cat. 2, cap. 48, art. 1, preimp. 6094 / 02

16.666,67

0,00

0,00

16.666,67

 

 

 

Entrata Rifinanziamento per prolung. orario d'apertura (cat. 2, cap. 48, art. 4, preimp. 6089 / 02)

8.333,33

0,00

0,00

8.333,33

 

 

 

TOTALE ENTRATE E SPESE CORRENTI

53.666,00

18.500,00

0,00

35.166,00

01

04

 

Spese per l'acquisto di beni di consumo e servizi

 

 

 

 

 

 

 

Dotazione ordinaria (cat. 7, cap. 18, art. 3)

33.569,70

33.565,99

0,00

3,71

 

 

 

Residui diversi (cat.3,cap.5art.60)

5.714,65

4.300,00

0,00

1.414,65

 

 

 

Spese di rappresentanza (Inaugurazione)

15.493,71

0,00

0,00

15.493,71

 

 

 

Fondo 1° impianto - cat. 11, cap. 20, art. 17- E.F. 2001

1.252,19

1.252,19

 

 

 

 

 

Totali

56.030,25

39.118,18

0,00

16.912,07

01

04

01

Acquisto materiale di consumo (dettagliato)

 

 

 

 

01

 

 

Spese telefoniche: spese accessorie

 

664,80

da impegnare nel 2003

 

 

 

Telefono: Bollette Novembre / Febbraio

 

1.360,47

2.005,46

(fino ad Agosto)

01

 

 

Trasporti e facchinaggio

 

11.598,00

2.620,00

 

01

 

 

Tessere magnetiche

 

744,00

 

 

 

 

 

Schede per fotocopie

 

186,00

 

 

 

 

 

Schede memorizzate

 

186,00

 

 

 

 

 

Nastri monocromatici

 

371,88

 

 

 

 

 

Cartucce e toner

 

2.502,94

 

 

 

 

 

CD e dischetti

 

685,42

 

 

 

 

 

Cancelleria

 

3.834,15

 

 

 

 

 

Carta igienica / Asciugamani / Sapone

 

2.464,71

 

 

 

 

 

Spese per rilegatura

 

3.921,06

 

 

 

 

 

Stampe e depliants

 

2.204,40

 

 

 

 

 

Tende

 

1.670,17

 

 

 

 

 

Materiale per pulizia

 

143,98

 

 

 

 

 

Spese per pulizie straordinarie

 

420,00

 

 

 

 

 

Riciclaggio carta "Calabria Maceri"

 

743,75

 

 

 

 

 

Fermalibri

 

1.671,12

 

 

 

 

 

Espositori

 

434,16

 

 

 

 

 

Rilevatori Magnetici

 

1.463,90

 

 

 

 

 

Targhe varie

 

136,08

 

 

 

 

 

Masterizzatore

 

168,00

 

 

 

 

 

Filmolux

 

1.425,48

 

 

 

 

 

Pellicole

 

63,03

 

 

 

 

 

Torcia e videocassette

 

33,08

 

 

 

 

 

Multiprese

 

21,60

 

 

 

 

 

Totale Entrate - Spese "Acquisto Materiale da consumo"

56.030,25

39.118,18

0,00

16.912,07

01

05

01

ENTRATE-SPESE "ONERI FINANZIARI"

0,00

0,00

0,00

0,00

01

06

01

ENTRATE-SPESE "ONERI TRIBUTARI"

0,00

 

0,00

0,00

01

07

01

ENTRATE-SPESE Poste Correttive e Compensative di Entrate Correnti

0,00

0,00

0,00

0,00

01

08

01

ENTRATE-SPESE NON CLASSIFICABILi in ALTRE VOCI

0,00

0,00

0,00

0,00

 

 

 

TOTALI  Titolo 1

109.696,25

57.618,18

0,00

52.078,07

02

 

 

SPESE IN CONTO CAPITALE

 

 

 

 

02

09

01

Acquisizioni impianti attrezzature e macchine

 

 

 

 

 

 

 

Fondo I° imp.cat.11,cap.7,art.2,E.F.2001

40.000,00

40.000,00

0,00

0,00

 

 

 

Ampl.serv.(cat.11,cap.6,art.8,E.F.2002:Mat.invent.

55.000,00

0,00

0,00

55.000,00

 

 

 

Fondo Infante (cat.11,cap.20,art.7,E.F.2001)

5.868,43

5.868,43

0,00

0,00

 

 

 

totali

100.868,43

45.868,43

0,00

55.000,00

 

 

 

Acquisizioni impianti attrezzature e macchine (dettagliato)

 

 

 

 

 

 

 

Calcolatrici

 

292,50

 

 

 

 

 

Stampanti

 

8.437,74

 

 

 

 

 

Computer+accessori

 

29.710,24

 

 

02

10

02

Acquisto di mobili e arredi (dettagliato)

 

 

 

 

 

 

 

Mobili per ufficio

 

7.118,05

 

 

 

 

 

Orologio

 

309,90

 

 

 

 

 

Totale di Acq .Imp.Attr.e Macch.+ Mob. E Arredi

100.868,43

45.868,43

0,00

55.000,00

02

11

03

Acquisto libri e riviste e altre pubblicazioni e programmi (software)

 

 

 

 

 

 

 

Fondo bibliot.2002 cat.11,cap.3,art.14

561.379,76

452.056,96

79.200,01

30.122,79

 

 

 

Fondo bibliot.2001 cat.11,cap.3,art.14

15.566,83

15.566,83

0,00

0,00

 

 

 

Fondo bibliot.2002 cat.11,cap.3,art.14

11.367,95

11.367,95

0,00

0,00

 

 

 

Fondo bibliot.1999 cat.11,cap.3,art.14

6.874,04

6.874,04

0,00

0,00

 

 

 

CTB straord.a favore e serv.com.(cat.11,cap.6,art.8,E.F.2002)

231.935,28

109.397,78

4.260,00

118.277,50

 

 

 

Ampl.serv.(cat.11,cap.6,art.8,E.F.2002:Mat.invent.

113.541,26

0,00

0,00

113.541,26

 

 

 

Museo Storia Nat.Orto botanico,cat.11,cap.6,art.8 E.F.(2002),

1.108,31

0,00

0,00

1.108,31

 

 

 

Centro Calcolo Cat.11,cap.6,art.8,E.F.2002

72,94

0,00

0,00

72,94

 

 

 

Centro sanitario Cat.11,cap.6,art.8,E.F.2002

51.645,59

0,00

0,00

51.645,59

 

 

 

Quota di assest.bil.9/11/01,dipart.e BTS  cat.11,cap.3,art.14 E.F.2001( BTS+6 Dirett.)

129.114,22

105.175,74

23.938,48

0,00

 

 

 

Fondi da Matematica (cat.12,cap.7,art.13),E.F.2002;Revers.4686/5153

8.975,00

0,00

8.975,00

0,00

 

 

 

Fondo I° Impianto - cat. 11 - cap. 20 - art. 7 - E.F. 2001

3.124,47

3.124,47

0,00

0,00

 

 

 

totali

1.134.705,65

703.563,77

116.373,49

314.768,39

 

 

 

Acquisto libri e riviste e altre pubblicazioni

 

700.439,30

116.373,49

 

02

12

04

Acquisto programmi (software) (dettagliato)

 

 

 

 

 

 

 

Programmi

 

2.919,34

 

 

 

 

 

Licenze

 

185,93

 

 

 

 

 

Scheda di rete

 

19,20

 

 

 

 

 

 

 

703.563,77

 

 

 

 

 

TOTALE SPESE TIT.02

1.235.574,08

749.432,20

116.373,49

369.768,39

03

13

01

ENTRATE-SPESE AVENTI NATURA DI PARTITE DI GIRO

 

 

 

 

 

 

 

ENTRATE-SPESE   CORRENTI

53.666,00

18.500,00

0,00

35.166,00

 

 

 

ENTRATE - SPESE "Acquisto di beni di consumo e servizi"

56.030,25

39.118,18

0,00

16.912,07

 

 

 

ENTRATE-SPESE "ONERI FINANZIARI"

0,00

0,00

0,00

0,00

 

 

 

ENTRATE-SPESE "ONERI TRIBUTARI"

0,00

0,00

0,00

0,00

 

 

 

ENTRATE-SPESE IN CONTO CAPITALE

1.235.574,08

749.432,20

116.373,49

369.768,39

 

 

 

ENTRATE-SPESE PARTITE DI GIRO

0,00

0,00

0,00

0,00

04

14

01

TOTALE ENTRATE-SPESE COMPLESSIVE

1.345.270,33

807.050,38

116.373,49

421.846,46

 

5- Varie ed eventuali 

Non essendoci varie ed eventuali e null’altro all’ordine del giorno la seduta è tolta alle ore 13.45. 

 

Letto, approvato e sottoscritto.  

Il Presidente  Prof. Renato Dalpozzo

Il segretario Dott. Vittorio De Dominicis